prevenzione-arresto-cardiaco

Sempre più diffusa, per scelta etica e culinaria, la dieta vegana sta prendendo piede nelle case di molti italiani. Tanti però ancora non sanno di cosa si tratta: ecco allora una breve panoramica.

Chi sceglie questa dieta decide di rinunciare al consumo di carne, pesce, uova, formaggi, latte e miele: insomma a tutto quello che implica lo sfruttamento o l’uccisione di animali. Non solo: non si è vegani solo a tavola, ma chi intraprende questo percorso decide spesso di andare oltre la semplice alimentazione, e di optare per indumenti e accessori realizzati senza l’uso di pelli animali.

Ma cosa mangiano, in sintesi, le persone che seguono la dieta vegana? Tutte le verdure cotte e crude, i cereali, alimenti come seitan, tofu, tempeh, hep-fu, muscolo di grano, soia disidratata, legumi e semi oleaginosi. Accanto a condimenti come l’olio dei semi di lino, spicca però per la sua importanza l’olio di oliva, che viene utilizzato per sostituire il burro in tante preparazioni, sia dolci che salate. Il risultato? Ottimo, a sentire chi da anni ha fatto questa scelta. Se non ci credete, vi riportiamo qui la ricetta di un’ottima pasta frolla (una delle basi per antonomasia a base di burro) ma fatta con olio extravergine di oliva.

Ingredienti: 250g di farina bianca,  250g di farina di kamut/bianca, 250g di stevia , – 130g di acqua, 120g di olio extravergine d’oliva Fiordolio, 12g di cremor tartaro, semi di vaniglia.

Procedimento: lavorate insieme tutti gli ingredienti fino ad avere una pasta liscia e omogenea, poi lasciatela riposare in frigorifero per 30 minuti.

Trascorso questo tempo stendetela e utilizzatela per realizzare la base di una crostata o deliziosi biscotti: e non avrà nulla da invidiare a quella fatta con il burro!