Zuppa-legumi

Profumato, ricco, un vero e proprio alimento a sé: l’olio extravergine di oliva rappresenta la perfetta sottolineatura della Dieta Mediterranea. Che si tratta di una semplice fetta di pane croccante come si una complessa zuppa, esso è in grado di elevare davvero ogni cibo a cui viene accostato. Proprio sul tema degli accostamenti olio/cibo, non tutti sembrano essere sicuri del fatto loro: sbagliare, in un campo delicato come quello della cucina, significa rovinare un equilibrio altrimenti perfetto. Ma quali sono i segreti dell’accostamento perfetto tra olio extravergine di oliva e cibo? Eccoli!

Delicatezza chiama delicatezza. La prima regola è anche quella più semplice da seguire. Se dobbiamo accostare un olio ad un piatto dal sapore delicato, come delle carni bianche cotte in maniera semplice, dei pesci al vapore o per realizzare ad esempio una maionese, è meglio optare per un olio dal sapore più delicato, meno amaro e piccante. 

Piatti strutturati.  Un bel ragù rosso che va ad avvolgere delle tagliatelle fatte in casa, un pesce arrosto con contorno di verdura cotta:  questo tipo di piatti, decisamente più importanti, offrono il meglio di sé  con un olio extravergine fruttato medio dove l’amaro e il piccante sono perfettamente in armonia.

Piatti complessi. La stagione attuale ci porta a preferire piatti più importanti, calde zuppe di legumi, la carne rossa cotta sulla brace del caminetto, magari accompagnati da un’insalata d’inverno dal sapore più amaro, che devono essere accompagnati da olii dal sapore intenso, dove l’amaro e il piccante si distinguono in maniera più netta.

Cibi neutri. Ci sono poi alcuni piatti che sembrano fatti apposta per permettere all’olio extravergine di oliva di sprigionare tutto il proprio gusto. Se quindi state per assaggiare una bruschetta, della pasta in bianco o delle semplici patate bollite…usate pure l’olio che preferite: sarà comunque perfetto!

Il sapore stesso del cibo sarà una buona guida: al radicchio accostate olii dal gusto più amaro, con i legumi sarà perfetto un olio piccante mentre un olio vegetale, più verde (magari come il nostro Cuore Verde) sarà il perfetto complemento di ogni piatto dove sia presente del pomodoro.

Un ultimo suggerimento: perché non lasciarsi guidare dall’origine? Potrebbe essere un’ottima idea accostare i piatti tipici dei propri luoghi con gli olii che si producono lì: infatti le ricette regionali nascono usando prodotti del luogo e sarebbe davvero la scelta migliore continuare sul solco di questa gustosa e salutare tradizione.