denti

La salute dei denti passa anche dall’olio di oliva, lo sapevate? Nella nostra ormai consueta chiacchierata del martedì sul rapporto tra olio e salute, non avevamo ancora trattato il tema del cavo orale, che tanti problemi spesso ci regala (nostro malgrado).

Infatti a volte, nonostante si presti attenzione alla dieta e all’igiene, i denti si ammalano lo stesso costringendoci a costose cure dentistiche. Le patologie che più colpiscono i nostri denti sono due: da un lato ci sono le affezione dei tessuti che circondano i denti e dall’altro la carie, che intacca proprio lo smalto e la dentina. La carie è la malattia più diffusa del mondo e le cattive abitudini come il consumare molto zucchero, o lavarsi i denti in maniera poco frequente, non fanno che peggiorare la situazione. In Italia hanno avuto o hanno una o più carie ben il 60% della popolazione. Per quanto riguarda invece le malattie paradontali, esse possono essere legate ad una serie di fattori, da quello ambientale a quello comportamentale. Esse vanno a distruggere il sostegno del dente fino a farlo cadere. Ovviamente oggi come oggi si può correre ai ripari, con cure dentistiche e medicine: ma qual è il ruolo dell’olio di oliva in tutto questo?

Grazie alle loro proprietà bioadesive e idrofobe, gli oli potrebbero essere adatti a prevenire alcune malattie del cavo orale. Secondo alcuni studi infatti essi sarebbero un aiuto importante nel tenere lontani i batteri dai tessuti molli e gli acidi dai tessuti duri.

La British Dental Association, associazione dei dentisti britannici, ha avviato uno studio per valutare appunto l’effetto dell’olio d’oliva sulla presenza dei batteri presenti nel cavo orale, e già si è potuto vedere come questa sostanza vada a incidere in maniera significativa su quelli patogeni.

Molto c’è ancora da sapere, ma senza dubbio si tratta di una notizia interessante, che ci farà gustare il nostro olio di oliva senza dubbio con maggior piacere!