Asparagi-e-carciofi_diaporama_550

Sono così buoni, ricchi di qualità e di gusto, così pieni di effetti positivi che facciamo fatica a capire quale tra carciofo o asparago sia davvero la verdura e regina di questa stagione.

Anzi: secondo la storia  le possiamo considerate praticamente verdure gemelle! Di entrambe si parla tanto nella Bibbia quanto nella “Storia delle piante” scritta dal greco Teofrasto, nel II secolo a. C. e dice che entrambe sono note fin dall’epoca degli Egizi, e venivano utilizzate come diuretiche, come protettrice del fegato e persino per aiutare la virilità.

Ma come si mangiano i carciofi e gli asparagi?  Sicuramente freschi è la soluzione migliore, con i carciofi che devono avere le foglie ben chiuse e le foglioline del gambo che devono essere belle e non appassite. Gli asparagi devono essere turgidi e croccanti e assolutamente non appassiti.

E cosa contengono queste verdure?

I carciofi sono poveri di vitamine ma ricchi di sali minerali, con poche calorie (21 in 100 grammi) e tante fibre (5 grammi per etto), che regolarizzano l´attività intestinale e danno subito un senso di sazietà. È un alimento ottimo per i diabetici, perché fa assorbire meno glucosio. La cosa migliore sarebbe mangiarli freschi e crudi.

Per quanto riguarda gli asparagi, invece, che hanno 29 calorie ogni cento grammi, hanno buone quantità soprattutto di vitamine del gruppo B, che di solito si trovano negli alimenti di origine animale. La presenza della vitamina B6 li rende anche buoni antidepressivi.

Sono perfetti anche come diuretici e drenanti.

Se quindi in questi primi giorni di primavera  volete regalarvi un bel piatto di pappardelle con carciofi e asparagi, conditi ovviamente con un bel filo di Cuore Verde, sappiate che state facendo un bel favore non solo alla gola, ma anche alla salute!