dog-595166_1280

L’olio di oliva rappresenta per le persone un alimento sano, ricco e insostituibile. Ma chissà se vale lo stesso discorso per i nostri amici a quattro zampe? Chi si prende cura di un cane o di un gatto, sa che la loro alimentazione non deve essere lasciata al caso, ma merita la stessa cura di quella che mettiamo per preparare il cibo per noi stessi. Possiamo già dire quindi che la risposta è sì, l‘olio di oliva fa bene anche a loro, ma andiamo a scoprire insieme le motivazioni.

Come ben sappiamo, nell’olio di oliva ci sono gli acidi grassi insaturi e le vitamine liposolubili: entrambi devono far parte della dieta dei carnivori domestici. Infatti ad esempio nel corso della crescita, grazie alla giusta quantità di acidi grassi si sviluppano correttamente il sistema nervoso e la pelle.

Le sempre maggiori cure poi che prestiamo ai nostri amici a quattro zampe,  hanno fatto sì la loro vita media si sia allungata di molto, arrivando fino a 18-19 anni: per questo è importante l’uso dell’olio di oliva, che grazie alle sue proprietà antiossidanti può aiutare cani e gatti a invecchiare nel migliore dei modi.

Si può quindi aggiungere un cucchiaino di olio di oliva nel pasto degli animali di taglia più piccola, un cucchiaio nelle taglie medie (fino a 25 kg) e infine 2 cucchiai nelle taglie grandi-giganti. Se per esempio notate che l’aspetto del vostro amico non è dei migliori, con mantello opaco, dimagrimento o disturbi digestivi, consultate un veterinario per farvi aiutare anche sul tema dell’alimentazione.

Sapevate infine che l’olio di oliva si emulsioni con i succhi gastrici e viene perfettamente digerito da cani e gatti? Quindi, come già detto all’inizio, possiamo ribadire che aggiungere la giusta quantità di olio di oliva al pasto dei nostri amici animali, non può fare altro che bene!