1798288_1417142991873187_422025767_n

Leggero, delicato, dai bei riflessi dorati: il nostro Fiordolio quest’anno è un vero capolavoro, pronto a sposarsi con tutti i vostri piatti preferiti.

Dopo aver conosciuto, nelle scorse settimane, tutti i segreti di Cuore Verde, eccoci arrivati a trattare il profilo sensoriale di Fiordolio. Ormai, grazie ai video che abbiamo postato e ad un articolo ad hoc, siete diventati tutti provetti assaggiatori, e per questo non ci dilungheremo oltre su come scoprire le differenti caratteristiche di un olio.

Come dicevamo all’inizio, partiamo dalle sue sfumature: su una base verde s’innestano preziosi riflessi dorati, che lo distinguono sostanzialmente da Cuore Verde, che offre invece all’occhio nuance più intense. Al naso si presenta fruttato medio, con sentori freschi e con un erbaceo che prevale sulla leggera nota di mandorla.  Alla prova dell’assaggio è sostanzialmente dolce, con un amaro delicato ed un leggero piccante che si avverte in gola.

E in cucina? Il nostro Fiordolio celebra in maniera impeccabile le proprie nozze, con le calde e gustose minestre invernali, con le carni bianche e con il pesce, di cui non sovrasta i sapori, ma li accompagna perfettamente per tutto il pasto. Il bello di Fiordolio è proprio quello di saper fare squadra, di non volersi imporre sopra gli altri, ma di permettere ad ogni gusto di esprimersi al meglio.

Immaginate ad esempio una bella zuppa d’orzo, con patate, carote, sedano e cipolla, accompagnata da tanti crostini di pane e ovviamente, da un filo di Fiordolio versato a crudo prima del servizio. C’è qualcosa di meglio per regalarsi una coccola in questa stagione?

Potete scegliere Fiordolio sia nelle bottiglie da 0,1, da 0,5 e da 0,75, ma anche nelle lattine da 1 o 5 litri. Al momento dell’assaggio scoprirete come, nonostante le pessime previsioni per il 2014, anche quest’anno siamo riusciti ad cogliere nel nostri giardino un perfetto Fiordolio!